VieSelvagge
VieSelvagge

Una escursione ad anello tra un rio selvaggio e un crinale super panoramico

Una domenica con i fiocchi dove il vento ha completamente ripulito il cielo lasciandoci una visibilità ottima su tutto il nord. L'aria al mattino è piuttosto frizzante anche in Liguria, le temperature sono scese a valori più consoni alla stagione, probabilmente un pizzico sotto la media.

Ci ritroviamo con tutto il gruppo alla partenza del nostro itinerario e dopo una introduzione sul tipo di percorso che affronteremo iniziamo la nostra bella cavalcata tra sentieri più o meno selvaggi, torrenti vigorosi e crinali panoramici.

Il primo tratto è fatto di un ponticello e diversi guadi ma anche tante piante abbattute dalle più o meno recenti piogge. Sta di fatto che questi sentieri hanno bisogno di essere mantenuti altrimenti tra qualche anno non saranno più fruibili ed è un vero peccato vista la bellezza.

Iniziamo con l'unico ponte sopra il torrente, piuttosto sbilenco e dall'aspetto precario ma ancora stabile.

IMG20240324094034 960

Il percorso alterna tratti di bosco fitto e tratti di percorso lungo le rive del torrente e sono soventi gli attraversamenti da un lato all'altro del torrente. Per fortuna nei giorni precedenti non ci sono state piogge importanti e i guadi sono fattibili senza doverci immergere con le gambe. 

Subito di primo acchitto il sottoscritto ancora assonnato prende subito la direzione sbagliata e punta ad un inutile guado ignorando il sentiero... sarà stata la smania di guadare il torrente?

Per fortuna che c'è chi mi fischia da dietro! sulla retta via incontriamo diverse piante abbattute che ci costringono a fare gincane.

Guadiamo di qui, guadiamo di là. una mano qui un piede la e passiamo tutti senza fare tuffi inutili. Nella parte alta del rio la vista e il torrente sono suggestivi

IMG20240324104816 960

Una volta raggiunta la sua sorgente che non si vede a causa della vegetazione fitta il suo tratto più selvaggio è terminato ora occorre risalire sul crinale per iniziare la salita alla sommità dell'altipiano del Penello.

Un lungo traverso ci porta sul crinale e finalmente ci appare il golfo di Genova spaziando dal Promontorio di Portofino fino al Savonese.

Qui iniziamo a salire decisi con qualche breve tratto più roccioso che ci fa usare le mani ma tutto senza grosse difficoltà

IMG20240324114245 960

Poi è la volta della Punta del Corno che sembra li vicino ma per salire occorre superare una rampetta ripida di circa 30 metri. Però la vista è sicuramente ripagata

IMG20240324115203 960

Ci prendiamo una pausa e affrontiamo l'ultimo tratto di salita lungo un bel sentiero che con pendenze mai eccessive ci porta finalmente in cima al Monte Penello dove sorge anche un piccolo bivacco e dal quale il panorama oggi spazia dalle Alpi Marittime e Liguri al Monviso, al Monte Rosa, si intravedono le retiche e alle nostre spalle il mare di un azzurro brillante. Verso sud c'è più foschia e non è possibile scorgere le isole toscane e la Corsica.

IMG20240324130838 960

Una meritata e lunga pausa qui è d'obbligo con un panorama così occorre riempirsi per bene gli occhi di bellezza.

Foto di gruppo e via che si scende lungo un itinerario più diretto e semplice anche se in qualche tratto occorre un pizzico di attenzione in quanto ci sono dei punti fortemente erosi.

Il finale è come sempre in compagnia di birra e dolciumi e questa volta ci siamo trovati in una osteria con l'oste dal forte carattere ma simpatico e molto accogliente.

IMG20240324133221 960

GUARDA IL FOTOALBUM COMPLETO SU GOOGLE FOTO

  Le Vie Selvagge di Davide Adamo
  Via Monte Rosa 40
20081 ABBIATEGRASSO (MI)

 Tel.: +39 347 38 63 474
 Email: info@levieselvagge.it

SEGUICI SUI SOCIAL

InstagramFacebookYoutubeTripadvisor

Escursionisti in linea

Abbiamo 109 ospiti e un membro online